Rinnovo contrattuale: legno e lapidei – aziende artigiane

Il 5 marzo 2024, le associazioni datoriali CNA Produzione, CNA Costruzioni, CONFARTIGIANATO Legno e Arredo, CONFARTIGIANATO Marmisti, CASARTIGIANI e CLAAI, insieme alle organizzazioni sindacali FENEAL-UIL, FILCA-CISL e FILLEA-CGIL, hanno firmato l’ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL 3 maggio 2022 per i dipendenti delle imprese artigiane e PMI del settore legno-lapidei, scaduto il 31 dicembre 2022.

Indice:

UNA TANTUM. Ai lavoratori in forza alla data di sottoscrizione del CCNL è riconosciuta una somma una tantum di 130,00 euro, erogata in due tranches di 65,00 euro ciascuna nelle retribuzioni di aprile e maggio 2024. Gli apprendisti riceveranno il 70% di tale importo. La somma sarà proporzionalmente ridotta per servizio militare, part-time e sospensioni concordate.

    AUMENTI RETRIBUTIVI. E’ stato stabilito un aumento retributivo da corrispondere al livello D per il settore legno e al livello 5° per il settore lapidei. Gli importi, riparametrati sugli altri livelli, sono da corrispondere in 4 tranches s decorrere dal 01.03.2024.

    SCATTI DI ANZIANITÀ. Dal 1° gennaio 2025, gli importi mensili dei cinque scatti di anzianità biennali saranno aggiornati.

      BILATERALITÀ E ASSISTENZA SANITARIA. I versamenti a EBNA-FSBA e San.Arti saranno indicati nel cedolino paga mensile.

      ULTERIORI AGGIORNAMENTI CONTRATTUALI

      PREAVVISO: Nel settore legno, il preavviso per licenziamenti e dimissioni può avvenire in qualsiasi giorno della settimana. Nel settore lapidei, i termini di preavviso per impiegati decorrono dalla metà o fine del mese.

      MATERNITÀ: I periodi di congedo per gravidanza e puerperio contano per l’anzianità di servizio ai fini degli istituti contrattuali del CCNL.

      DONNE VITTIME DI VIOLENZA: Introduzione del congedo retribuito di tre mesi per donne vittime di violenza, con la possibilità di ulteriore aspettativa di due mesi con un’indennità pari al 30% della retribuzione tabellare. È previsto il diritto alla trasformazione del contratto a tempo parziale e al trasferimento.

      CONTRATTO A TEMPO PARZIALE: Confermate le causali per il ricorso al contratto a tempo determinato per periodi successivi ai primi dodici mesi e nei limiti di legge, legate a richieste di mercato, incrementi di attività, nuove tipologie di prodotto e specifiche professionalità necessarie.

      APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE: Dal 1° gennaio 2025, gli apprendisti matureranno scatti di anzianità pari a 8,00 euro durante il periodo di apprendistato, erogati con le stesse modalità dei lavoratori qualificati.

        Lo studio è disponibile per ulteriori approfondimenti e chiarimenti e per la visualizzazione di tutte le tabelle retributive.

        ATTIVITÀ